L’obbiettivo del corso è portare il gruppo (il cui numero non dovrebbe essere superiore a 100 allievi) alla realizzazione di uno o più corti della durata massima di cinque minuti. I ragazzi saranno invitati a scrivere una o più sceneggiature, divisi in gruppi (classi o gruppi di spontanea aggregazione) supervisionate dai due docenti durante il corso ed integrate dalla collaborazione dei professori. La migliore sceneggiatura sarà quella ufficialmente prodotta alla fine del progetto. Le altre, curate direttamente dai ragazzi, con le nozioni acquisite e supervisionate dai docenti, potranno essere oggetto di un evento finale in cui una giuria premierà la migliore.

Una durata minima prevede 30 ore di cui 10 dedicate alla teoria e 20 alla pratica per un totale di 15 lezioni da due ore ciascuna distribuite mediamente nell’arco di 6 mesi in giorni da concordare. I mezzi audio visivi (videocamera, microfono, pc…) saranno forniti dai docenti e l’Istituto metterà a disposizione gli spazi per il corso muniti di amplificazione e videoproiettore.

Un programma generico, ma personalizzabile in base alle esigenze didattiche, al calendario e agli obiettivi, prevede:

SCENEGGIATURA (10 ore)

• Come funziona una storia: idea e contesto. L’orizzonte assiologico.

• La sceneggiatura e l’obbligo del mostrare.

• Soggetto e tema: la morale della favola.

• Il personaggio: la scelta dei punti di vista e le strategie del dialogico.

• Struttura narrativa e tempo. Causa ed effetto evidenti.

• La struttura drammatica: idea centrale e “periferia” della storia. Il primo livello, i livelli nascosti.

• La struttura della sceneggiatura cinematografica e la struttura delle opere degli autori classici: Omero, Virgilio, Dante, Manzoni…analogia e differenze.

• Le stazioni narrative. Arrivare da qualche parte oppure perdersi?

REGIA (20 ore)

• Il filmico. L’inquadratura. La scala dei piani. Angolazione. In campo e fuori campo.

• I movimenti di macchina. I raccordi. Esercitazione pratica.

• La Scene di dialogo. Campo e controcampo.

Il profilmico. Esercitazione pratica.

• La soggettiva e lo sguardo filmico. Esercitazione pratica.

• L’uso espressivo del sonoro. Esercitazione pratica.

• Il set. Ruoli, funzioni e strumenti di lavoro. Esercitazione pratica.

• Azione! Realizzazione di un video di 120/180 secondi.