Corso di recitazione – docenti: Michele Schiano Di ColaAnnalisa Direttore

1403653_10202666807461513_334109866_oSiamo in una fase di profonda crisi nel campo della formazione per l’assenza di strumenti tecnici attoriali, registici, drammaturgici. Crisi di senso dell’atto teatrale in sé, del suo significato in relazione al pubblico. Il progetto prevede la creazione di un gruppo di lavoro di venti partecipanti con sei fasi di studio, due fasi conclusive – una intermedia ed una finale – che concluderanno il percorso con una forma di prova recitativa in video che costituirà la sintesi della ricerca drammaturgica, attoriale, registica e la verifica dell’apprendimento raggiunto.

Progetto di laboratorio di formazione diretto da Michele Schiano Di Cola con la partecipazione di attori, registi e casting director della scena nazionale.

loredana-simioli-at-reality-2012

Il teatro è arte, e conseguentemente tutto deve essere sottoposto alle leggi di quest’arte Le leggi della vita e dell’ arte non sono assolutamente identiche.

L’attore non può vivere in una dimensione diversa dà quella della gioia, anche se sulla scena deve morire.

Scarica la scheda del corso di recitazione

Richiedi maggiori informazioni sul corso di recitazione

LE FASI DI STUDIO

Ogni fase, della durata di due o tre settimane, affronterà un segmento delle questioni artistiche che sono state individuate:

  • tecniche attoriali basiche e i sui metodi di costruzione del personaggio con l’obbiettivo di mettere a fuoco una propedeutica per attori del nuovo millennio;
  • training
  • improvvisazioni libere e a tema
  • metodologia per la costruzione di una istruttoria atta alla creazione del personaggio
  • espressività corporea e mimica
  • analisi dei comportamenti umani e loro riproducibilità
  • la voce e le sue possibilità (il corso prevede la presenza di una logopedista e di un esperto di dizione

Un secondo tema di lavoro sarà invece centrato sulla drammaturgia, che muoverà da elementi tematici proposti agli attori come materiale da elaborare attraverso l’improvvisazione,per tratteggiare un primo orizzonte di racconto,di ciò che sarà poi la forma finale del testo.

  • analisi delle differenti forme di testualità (drammaturgia teatrale, racconto, sceneggiatura etc..)
  • analisi delle forme della comunicazione.
  • il trucco e le possibilità della trasformazione
  • recitare con la macchina da presa
  • incontri con attori e tecnici per brevi stage