Corso di sceneggiatura Turning Point – docente: Iole Masucci

Sceneggiatore di cinema: mestiere affascinante e ricco di gratificazione. “Non è difficile fare lo sceneggiatore. Basta avere idee, una buona cultura, saper inventare soggetti, scriverli come si deve, stendere copioni con situazioni originali e dialoghi brillanti, convincere i produttori a realizzarli e così via”. In queste poche righe Bernardino Zapponi, sceneggiatore di “Roma” insieme a Federico Fellini, riassume la professione dello sceneggiatore cinematografico. Chiunque vuole diventarlo, oltre a doti di scrittura e di creatività, deve seguire un percorso particolare per imparare le regole che stanno dietro a una buona sceneggiatura.

In Italia, ogni anno, ci sono più di 3000 ore di audiovisivo da scrivere perché non provare ad essere parte di questo mercato?

 

 

Scarica la scheda del corso di sceneggiatura

Richiedi maggiori informazioni sul corso di sceneggiatura

Il Corso

Il corso, strutturato in diversi livelli, si rivolge a studenti delle scuole superiori e universitari, appassionati e professionisti. I partecipanti acquisiranno la capacità teorica e tecnico/pratica di scrivere per l’audiovisivo e, in particolare, di scrivere film per il cinema.

Il corso prevede, infatti, una parte teorica e una pratica/laboratoriale che, fin dalla prima lezione, metterà i partecipanti nella condizione di comprendere realmente le dinamiche creative di un film. C’è un’enorme differenza tra il sapere e il saper fare e questo comporta la necessità di affiancare allo studio teorico quello pratico. Entrambi sono momenti determinanti della più generale formazione culturale e professionale. Una buona esperienza formativa infatti deve essere capace di garantire l’apprendimento di nozioni generali, l’acquisizione di tecniche specifiche e l’ applicazione pratica di quanto imparato.

Anche per la scrittura i laboratori svolgono un ruolo determinante. Sono occasioni importanti di incontro, dove si impara a mettersi in discussione, dove si ha l’opportunità di farsi seguire da professionisti, di essere notati, di confrontarsi con gli altri, di apprendere e sperimentare i trucchi del mestiere.

L’attività di laboratorio deve essere, in definitiva, un microcosmo capace di riprodurre le caratteristiche e le dinamiche della realtà esterna. Quindi non solo sviluppare la creatività, portare alla realizzazione di un prodotto ma anche abituare il corsista al rapporto con i committenti siano essi produttori o emittenti televisive. Questo significa insegnare a rispettare le scadenze, a lavorare in gruppo e su commissione.

L’attività didattica sarà effettuata anche attraverso il commento approfondito di film, documentari e l’ausilio di testi editi e soprattutto inediti. Inoltre i corsisti avranno accesso ai materiali (soggetti, scalette, trattamenti e sceneggiature) attinti dall’archivio personale dei docenti e potranno accedere gratuitamente ad alcune lezioni teorico pratiche con registi, produttori, montatori, storici del cinema, attori e critici cinematografici organizzate dall’ASCI che, oltre a costituire un momento di confronto e di opportunità lavorativa, esprimeranno il loro punto di vista sul processo di realizzazione di un film, contribuendo così a dare al corsista un quadro completo sulla catena produttiva.

Il corso, oltre a garantire le suddette competenze specifiche e a insegnare dunque una professione, metterà tutti i partecipanti nelle condizioni di lavorare sulle proprie capacità creative, comunicative ed espressive affinando l’abilità nella scrittura e nel ragionamento logico.

Prodotto finale dell’intero corso sarà la realizzazione di diverse sceneggiature per lungometraggio scritte anche in gruppo (max di 3 elementi). Gli script costituiranno per ciascun corsista non solo un importante biglietto da visita ma, soprattutto, la prima pregiata “merce” con cui presentarsi sul mercato dell’audiovisivo.

A tale proposito è fondamentale la preparazione che il corso offre sul PITCH ossia sulla tecnica di presentazione della propria sceneggiatura al produttore. Un pitch efficace avvince l’interlocutore fino a convincerlo ad acquistare la sceneggiatura! Il corso termina con la presentazione dei pitch ad alcuni produttori di livello nazionale.

Struttura del Corso

Il corso dura 6 mesi.

Il corso  prevede la creazione di un soggetto cinematografico e la creazione di una sceneggiatura cinematografica. L’evento conclusivo del corso completo e del modulo avanzato sarà la presentazione dei picth a produttori cinematografici.Il corso è a numero chiuso e si accede attraverso una selezione.

Il candidato dovrà inviare alla mail del corso corsoturningpoint@gmail.com (o alla mail dell’ASCI info@ascicinema.com indicando nell’oggetto “candidatura al corso turning point” con nome e cognome e tipo di corso scelto), un elaborato (di massimo 5 pagine ) che sarà oggetto dell’incontro conoscitivo e di selezione. Per l’accesso al corso completo o al modulo base è sufficiente l’invio di un racconto. Per la candidatura al modulo avanzato è necessario l’invio di un SOGGETTO CINEMATOGRAFICO di massimo 10 cartelle.

Coloro i quali saranno ritenuti idonei alla partecipazione saranno contattati dall’organizzazione.

A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Per i partecipanti al corso completo e al modulo avanzato all’attestato verrà allegata la valutazione del produttore sulla sceneggiatura presentata attraverso il pitch.