Il Festival del Cinema Italiano torna ad Innsbruck

Dopo il successo delle edizioni precedenti, torna ad Innsbruck il Festival del Cinema Italiano, progettato e promosso dall’Istituto Dante Alighieri di Innsbruck, in programma da domenica 8 a martedì 10 novembre.

Anche quest’anno l’evento sarà ospitato dal Metropol Kino, dove verranno proiettati quattro film italiani usciti nelle sale lo scorso anno. Da realtà più critiche e complesse ad episodi più allegri e divertenti, queste pellicole mettono in scena aspetti legati alla famiglia, filo conduttore di questa quinta edizione. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale.

Piero Salituri, presidente dell’Istituto Dante Alighieri ad Innsbruck, afferma con soddisfazione che «il cinema italiano è sempre più apprezzato in Tirolo». L’evento infatti si rivolge a tutti gli appassionati del cinema italiano e a tutti coloro che sono interessati a scoprire la cultura del Bel Paese in modo piacevole ed alternativo. A tal proposito il Sindaco della città di Innsbruck Georg Willi, dichiara che «grazie agli organizzatori del Festival del Cinema Italiano, possiamo conoscere gli attuali cineasti e concederci, per alcuni giorni, un assaggio di italianità». Sarà proprio il Sindaco Willi ad inaugurare l’evento domenica 8 novembre.

Ospiti d’onore dell’evento saranno inoltre Giacomo Campiotti e Hermann Weiskopf. Il primo, noto regista e sceneggiatore italiano, ha realizzato numerosi lavori sia in Italia che all’estero: tra gli altri, i lungometraggi Come due coccodrilli e Il tempo dell’amore e le mini serie TV Zivago e la più recente Braccialetti Rossi. Campiotti racconterà il suo ultimo film Liberi di scegliere, in programmazione per martedì 10 novembre. Altro ospite sarà Hermann Weiskopf, attore, regista e sceneggiatore tirolese da sempre legato all’Italia, scegliendola perfino come sede dei suoi studi di recitazione. Lunedì 9 novembre alle ore 19.00, Weiskopf presenterà in anteprima il suo ultimo lavoro Ride Back to Freedom. Due ruote alla ricerca della libertà perduta in tempo di coronavirus. Seguirà la visione del trailer del film documentario, attualmente in fase di produzione.

Come per le precedenti edizioni, anche quest’anno la manifestazione beneficia del supporto di molti partner. Fondamentale il sostegno della Società Generale Dante Alighieri di Roma, dell’Ambasciata d’Italia di Vienna, della Città di Innsbruck e dell’ENIT di Vienna, i quali hanno contribuito all’iniziativa con un prezioso contributo.

Il Festival gode inoltre del patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura di Vienna e del Consolato Onorario d’Italia ad Innsbruck. Un sentito ringraziamento va anche all’agenzia WeDot, al ristorante Il Convento e agli altri numerosi sponsor che hanno sostenuto la manifestazione.